rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Gennaro ucciso nella movida: i video dell'omicidio mostrati al processo

I carabinieri hanno illustrato le immagini delle telecamere di sorveglianza dei baretti

I video delle coltellate che hanno ucciso Gennaro Leone mostrati in aula. E' quanto accaduto nel corso dell'udienza celebrata dinanzi alla Corte d'Assise di Santa Maria Capua Vetere, presieduta dal giudice Roberto Donatiello, nel processo a carico di Gabriel Ippolito, 20enne di Caivano, accusato dell'omicidio del pugile 18enne avvenuto alla fine di agosto dell'anno scorso in via Vico. 

In aula è stato escusso il capitano dei carabinieri Augusto Petrocchi, all'epoca dei fatti in servizio a Caserta, che ha illustrato alla Corte i momenti di quella notte di follia durante la movida del sabato sera all'ombra della Reggia. Dalle immagini, acquisite dalle telecamere dei locali nella zona di piazza Correra, si vede l'intera azione delittuosa. Una lite verbale durante la quale un parente dell'imputato cerca di colpire Gennaro con un pugno. Poi Gabriel che parte ed attinge il 18enne con un coltello. I due poi si dileguarono verso corso Trieste, ripresi da altre telecamere di sorveglianza. 

Immagini setacciate dai carabinieri che hanno così individuato Ippolito quale autore del delitto, con il fermo del ragazzo di Caivano avvenuto nel pomeriggio del giorno successivo. Nel corso dell'udienza è stato conferito incarico al perito per la trascrizione di alcune intercettazioni nel fascicolo degli inquirenti. La richiesta di trascrizione è stata formulata dai difensori dell'imputato, gli avvocati Angelo Raucci e Mechela Ponticelli. Si torna in aula a fine maggio. Nel processo i familiari di Gennaro Leone si sono costituiti parte civile con l'avvocato Alfredo Plini mentre il Comune di Caserta si è costituito con l'avvocato Carolina Mannato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gennaro ucciso nella movida: i video dell'omicidio mostrati al processo

CasertaNews è in caricamento