menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vescovo di Caserta Giovanni D'Alise è morto dopo il ricovero in ospedale

Il vescovo di Caserta Giovanni D'Alise è morto dopo il ricovero in ospedale

La morte del vescovo, l’ospedale conferma l’arresto cardiaco

La nota dell'Aorn 'Sant'Anna e San Sebastiano': "Il quadro clinico era aggravato da insufficienza renale, diabete mellito, cardiopatia ipertensiva e dislipidemia"

Non c'è stato nulla da fare per il vescovo di Caserta, Giovanni D'Alise, morto questa mattina in ospedale dopo il ricovero per Covid-19. A causare il decesso è stato un arresto cardiocircolatorio. A confermarlo è stata l'Azienda Ospedaliera 'Sant'Anna e San Sebastiano' di Caserta che in una nota ha fatto sapere: "Sua Eccellenza, ricoverato presso questa AORN dal 30 settembre per infezione da Sars Cov 2, a causa di un arresto cardiocircolatorio, è venuto a mancare questa mattina alle ore 6,30. Il quadro clinico era aggravato da insufficienza renale, diabete mellito, cardiopatia ipertensiva e dislipidemia. I protocolli terapeutici previsti per la malattia sono stati tutti applicati. È stato altresì trattato con il nuovo farmaco antivirale Remdesivir. Le sue condizioni cliniche erano stazionarie. Il paziente è stato monitorato costantemente. Alle ore 6 si è verificato l’arresto cardiaco e alle ore 6,30, dopo le manovre di rianimazione cardiopolmonare, veniva constatato il decesso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento