Cronaca

Muore in ospedale: 8 medici rischiano il processo

Il paziente deceduto per la un errore nella diagnosi

Il paziente è morto all'ospedale di Caserta

Sono 8 i medici dell'ospedale civile di Caserta che rischiano di finire sotto processo per la morte di Andrea Arzillo, di Santa Maria Capua Vetere, avvenuta nel 2013. Il pubblico ministero ha chiesto il rinvio a giudizio con l'udienza preliminare che si celebrerà alla metà di marzo. 

Secondo la tesi della Procura Arzillo morì in seguito ad un intervento chirurgico per un aneurisma di un vaso sanguigno addominale che prima non fu diagnosticato (in principio si pensò ad un attacco di appendicite) poi venne sottovalutato fino alla morte del paziente. Per non aver valutato correttamente la patologia del paziente provocandone la morte adesso i medici rischiano un processo che, a 6 anni dai fatti, rischia di chiudersi con una sentenza di non luogo a procedere per prescrizione. 

Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Rocco Trombetti, Giuseppe Stellato e Vittorio Giaquinto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore in ospedale: 8 medici rischiano il processo

CasertaNews è in caricamento