Muore all'arrivo in ospedale, la Regione chiede gli atti sul ricovero

Sul caso del decesso del 33enne casertano Francesco Domenici la Procura di Cassino ha aperto un'indagine

L'ospedale di Formia

Si muove anche la Regione Lazio sul caso di Francesco Domenici, il 33enne di Sessa Aurunca che ha perso la vita prima di raggiungere il pronto soccorso dell'ospedale di Formia dopo aver accusato un malore in seguito a un intervento con bendaggio gastrico eseguito a giugno alla clinica Casa del sole.

Come riporta infatti LatinaToday, l’assessore alla Sanità e l'Integrazione sociosanitaria della Regione ha richiesto all'Ares 118 e alla direzione sanitaria della Asl di Latina l'audit clinico relativo al processo di soccorso del paziente. Una relazione dunque che aiuterà a comprendere clinicamente le modalità operative che sono state attuate. "Ai familiari e agli amici dell'uomo - scrive l'assessorato - vanno il cordoglio e le condoglianze dell'amministrazione regionale". 

Parallelamente sul caso è stata aperta un'inchiesta da parte della Procura di Cassino che dovrà chiarire eventuali responsabilità mediche. Il 33enne, dopo aver accusato un malore, è stato trasportato in pronto soccorso con mezzi privati dei familiari. Sembra infatti che non fosse disponibile un'ambulanza con un barella bariatrica in grado di trasportarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento