rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca San Marcellino

Investito dal treno a 18 anni. L'ipotesi: una delusione d'amore dietro la morte

Il ricordo degli amici: "Quel suo sorriso si era spento improvvisamente"

Aveva appena 18 anni. E la sua vita è stata stroncata in un freddo mercoledì di dicembre, che sicuramente la famiglia ricorderà con tristezza e rabbia per tutta la vita. Il treno che 'fischia' sui binari, l'impatto tremendo e il corpo scaraventato a metri di distanza: è finita così l'esistenza terrena di un 18enne di San Marcellino che è morto investito da un treno in corsa a pochi passi dalla stazione di San Marcellino. 

Le forze dell'ordine stanno ancora lavorando per capire se si sia trattato di un incidente oppure di un gesto estremo: da quello che raccontano gli amici stava un vivendo un periodo veramente drammatico di depressione. Si era lasciato da alcuni giorni con la fidanzata e quel male interiore stava deteriorando anche il suo cuore. Un dolore così profondo che potrebbe anche averlo spinto a compiere un gesto così estremo.

A ricordarlo anche un amico che sottolinea come non gli mancasse mai "il sorriso, lo vedevo al bar a prendere un caffè e sembrava felice. Ma dopo la delusione d'amore non era più lo stesso, si era chiuso in sé stesso. Chissà cosa avrà pensato in quel momento, è una tragedia inspiegabile". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito dal treno a 18 anni. L'ipotesi: una delusione d'amore dietro la morte

CasertaNews è in caricamento