rotate-mobile
Cronaca Casal di Principe

Minaccia suicidio: fermato grazie alla mediazione dell’Imam | FOTO

Il sindaco ha voluto ringraziare tutti gli intervenuti: a Casale è arrivato anche un mediatore da Caserta

E' stato un pomeriggio da brividi quello di ieri (27 dicembre) a Casal di Principe. Un algerino con disturbi psicotici ha minacciato di buttarsi da un terrazzo di una casa abbandonata in corso Italia, a pochi passi da Piazza Villa. La città praticamente si è bloccata per alcune ore con uno spiegamento di forze dell'ordine e di sanitari davvero importante. Impegnati carabinieri, polizia, vigili del fuoco, polizia municipale, protezione civile, croce Rossa e 118.

Sul posto anche il sindaco Renato Natale che si è assicurato che il povero ragazzo fosse preso e portato via dal 118 per il pronto soccorso psichiatrico. "È stato chiamato un negoziatore da Caserta per convincerlo a scendere - ha detto il primo cittadino - ed è stato aiutato dal l'Imam di San marcellino, Nasser, che è riuscito a convincerlo. Tutto bene, è durato qualche ora ma alla fine è andato tutto bene. Voglio ringraziare pubblicamente tutti quelli che sono intervenuti: vigili del fuoco, carabinieri, polizia, vigili urbani protezione civile, col nucleo di Casal di Principe coadiuvato dai gruppi di San Cipriano è Casapesenna, nonchè Croce Rossa e 118".

Sui social si sono scatenati dei commenti di 'razzismo' veri e propri che fortunatamente sono stati spenti sul nascere e silenziati da coloro che hanno invece sottolineato l'immenso lavoro delle forze dell'ordine e di coloro che hanno salvato questo povero algerino. 

270126414_1819005991632651_3045972119393498340_n-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia suicidio: fermato grazie alla mediazione dell’Imam | FOTO

CasertaNews è in caricamento