rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Castel Volturno

Minaccia i genitori per i soldi della droga ma viene assolto

Per il giudice l'uomo "è incapace di intendere e di volere"

Il giudice lo dichiara incapace di intendere e di volere e lo assolve. È quanto disposto dal gup Alessia Stadio in sede di rito abbreviato per A.D.P., 41enne di Castel Volturno accusato di estorsione, maltrattamenti contro familiari e lesioni personali gravi. L'uomo, difeso dall'avvocato Ferdinando Letizia, affetto da disturbi psichici indotti da droghe è stato riconosciuto incapace di intendere e di volere quando compiva ripetuti atti di violenza e minaccia nei confronti dei genitori al fine di farsi consegnare denaro per acquisto di sostanze stupefacenti.

In alcune occasioni ustionò il volto della madre appoggiando il viso della donna contro la caffettiera bollente o minacciandola con un coltello alla gola. Le minacce di morte brandendo coltelli, mazze,martelli ed altri oggetti contundenti erano all'ordine del giorno. Nell'ultima aggressione avvenuta nell'ottobre 2021 colpì il padre con calci e pugni spingendogli la testa contro il muro. Venne fermato da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Castel Volturno e portato presso il Dipartimento di Salute Mentale del presidio ospedaliero di Sessa Aurunca. Dopo un periodo di cure in un centro specialistico il giudice sammaritano lo ha assolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia i genitori per i soldi della droga ma viene assolto

CasertaNews è in caricamento