Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca San Cipriano d'Aversa

Minacce col fucile alla sagra, scarcerato 18enne dopo serata di follia

Il giudice ha disposto gli arresti domiciliari. "Non so come quel fucile sia finito tra le mie mani"

Aveva bevuto e non si sarebbe accorto di aver saltato la fila. Poi non ha saputo riferire come si sia trovato quel fucile in mano ribadendo che non voleva minacciare nessuno. Questa la versione del 18enne di Casal di Principe, arrestato nei giorni scorsi per le minacce a mano armata durante una sagra nella zona mercato di San Cipriano d'Aversa, nel corso dell'udienza di convalida. 

La versione di una serata 'brava' è stata recepita dal gip Paone del tribunale di Napoli Nord che ha convalidato l'arresto operato dai carabinieri e disposto, su istanza del difensore del giovane, l'avvocato Mirella Baldascino, la sostituzione della misura in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti sul posto, il 18enne, in evidente stato di ebbrezza, aveva minacciato con l'arma alcune persone in coda ad uno stand gastronomico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce col fucile alla sagra, scarcerato 18enne dopo serata di follia

CasertaNews è in caricamento