rotate-mobile
Cronaca Sparanise

Blitz dei Nas a scuola dopo esposto

La richiesta di un controllo era stata presentata da alcuni genitori

Nella mattinata odierna (24 maggio) è stato effettuato un controllo igienico-sanitario da parte dei N.A.S. - Nuclei Antisofisticazione e Sanità dei Carabinieri - presso la scuola primaria e dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo “S. Solimene” di Sparanise. Il controllo, conseguenza di un esposto presentato da alcuni genitori “su lamentele ancora oggi poco chiare”, aveva come obiettivo quello di verificare le modalità di conservazione, di preparazione e di cottura degli alimenti.

“Dalla visione della tabella dietetica, si è appurato che il vitto odierno rispecchia la stessa e che, come constatato anche dal personale Asl intervenuto, si presenta in buono stato di conservazione, non sono stati rinvenuti alimenti in cattivo stato di conservazione, né scaduti di validità dalla verifica effettuata su quelli in produzione/preparazione e deposito”, ha detto il luogotenente dei Nas che ha rivolto i suoi complimenti al sindaco Salvatore Martiello e all’intera Amministrazione per la gestione eccellente dell’Istituto e della mensa.

Il sindaco Martiello ha sottolineato che "i genitori sparanisani spendono 1 euro al giorno per figlio per il servizio mensa (gli altri 3 euro sono a carico del Comune, per un totale di 4 euro al giorno), a fronte di altri Comuni che spendono complessivamente 4 euro (interamente a carico dei genitori) per avere la stessa tabella dietetica (gli stessi pasti, per intenderci). Badate bene, spendere 1 euro al giorno non significa diminuire la qualità dei pasti, ma vuol dire aver reso più efficiente il servizio che diventa, così, sostenibile anche da un punto di vista economico. Perché in questo paese, che è la città dei bambini, la salute e la crescita dei più piccoli non passa mai in secondo piano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei Nas a scuola dopo esposto

CasertaNews è in caricamento