rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Casapesenna

Sistema Medea, assolto ex senatore Barbato: "Fine di un incubo. Ripristinata mia dignità"

La Corte d'Appello ribalta il verdetto dopo l'annullamento in Cassazione: "Nessun legame con i Casalesi"

Svolta per l'ex senatore Tommaso Barbato accusato di concorso esterno al clan dei Casalesi nell'ambito dell'operazione "Medea" sugli appalti per i lavori relativi la gestione dell'acquedotto in Campania affidati, secondo la Dda, ad imprese vicine al boss Michele Zagaria. 

La Terza Sezione Penale della Corte d'Appello ha assolto Barbato dopo che la Cassazione aveva annullato il doppio verdetto di condanna pronunciato prima dal tribunale di Napoli Nord e poi dalla Prima sezione della Corte d'Appello. Per la Suprema Corte non ci fu un accordo politico-mafioso con l'esclusione di benefit derivanti dall'appoggio elettorale a Barbato (che non era candidato in provincia di Caserta) in cambio degli appalti.

Per la Cassazione la prima sezione d'Appello nel motivare la sentenza di condanna avrebbe "travisato" le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Massimiliano Caterino al punto che l'intero impianto accusatorio nei confronti del politico è stato ritenuto "del tutto carente" almeno circa "l'individuazione degli elementi dimostrativi della certezza del Barbato di operare nell'interesse di imprese della criminalità organizzata".

Così la sentenza era stata annullata con il rinvio ad altra sezione della Corte d'Appello. Nei giorni scorsi il verdetto: Barbato è stato assolto. L'ex senatore è stato assistito dagli avvocati Francesco Picca e Claudio Botti.  

"Dopo 7 lunghi anni è finito un incubo - ha commentato Barbato attraverso i suoi canali sui social network - Assolto dall'infamante accusa di concorso esterno. Ringrazio i giudici della Suprema Corte di Cassazione prima, ed il collegio della terza Sezione Penale di Napoli poi, che ha emesso sentenza con la quale è stata ripristinata definitivamente la mia dignità. Ringrazio la mia famiglia che mi è stata molto vicina, mia moglie, i miei figli, parenti e tanti amici che non hanno mai avuto dubbi sulla mia innocenza". 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sistema Medea, assolto ex senatore Barbato: "Fine di un incubo. Ripristinata mia dignità"

CasertaNews è in caricamento