Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca San Felice a Cancello

Fermati con la cocaina insieme al figlioletto: la sentenza ribalta tutto

Marito e moglie cercarono di eludere il controllo. Il giudice li ha assolti

Avrebbero fatto da corrieri della droga, dal casertano alla valle caudina, fingendosi una allegra famigliola in trasferta, con tanto di bebè al seguito, per cercare eludere le forze dell’ordine.

Questa l’accusa mossa a due giovani originari di San Martino Valle Caudina , A.A.M. e D.M.G. che, nell’agosto del 2018 , erano stati fermati nel comune di San Felice a Cancello dai Carabinieri della Compagnia di Maddaloni, trovati in possesso di circa 7 grammi di cocaina e  immediatamente tratti in arresto e deferiti all’Autorità Giudiziaria per possesso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I due coniugi, difesi dagli avvocati Valeria Verrusio del Foro di Avellino e Fiorita Luciano del Foro di Benevento, hanno scelto di essere giudicati con rito abbreviato. Martedì la discussione innanzi al Giudice Monocratico del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Pacelli  il quale, accogliendo le tesi dei due legali, rappresentate da una serie di elementi di dubbio circa la titolarità e la provenienza dello stupefacente rinvenuto, ha assolto entrambi gli  imputati per non aver commesso il fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati con la cocaina insieme al figlioletto: la sentenza ribalta tutto

CasertaNews è in caricamento