Picchia la convivente e distrugge la casa, in carcere 41enne

L'uomo non ha nemmeno rispettato il divieto imposto dall'autorità giudiziaria: arrestato dai carabinieri

I carabinieri dell'aliquota radiomobile della compagnia di Santa Maria Capua Vetere hanno arrestato, in flagranza di reato, un 41enne sammaritano per maltrattamenti contro la convivente ma anche lesione personale e danneggiamento. L'uomo era già sottoposto alla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla compagna. 

I militari dell’Arma, giunti presso l’abitazione della vittima, che ne aveva fatto richiesto, hanno accertato la presenza dell’aggressore che, nel frattempo, aveva messo a soqquadro l’appartamento della donna. L’uomo in evidente stato di agitazione, alla presenza dei militari dell’Arma ha proferito frasi ingiuriose nei riguardi della vittima che, nello sporgere denuncia-querela, ha dichiarato che quest'ultimo, nonostante sottoposto alla misura cautelare, l’ha aggredita lanciandole oggetti e provocandole lesioni giudicate guaribili in 2 giorni.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento