rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Rocca D'Evandro

Stroncato da malore nei boschi: morto consigliere comunale

Giampaolo Norcia si trovava a caccia a Galluccio. Dolore tra gli avvocati

Colpito da malore mentre si trovava a caccia. E' morto così Giampaolo Norcia, 38enne avvocato e consigliere comunale a Rocca d'Evandro.

La tragedia si è consumata verso le 11.30 a Galluccio sulla via Provinciale per Suio in prossimità della Cooperativa Aria Nuova dove Norcia è stato colto da un improvviso malore ed è spirato sotto gli occhi impotenti dei suoi compagni di caccia.

L'avvocato, iscritto al foro di Cassino, si era incamminato nel sottobosco fino ad arrivare nei pressi del torrente 'Fosso di Cucuruzzo', lì si è accasciato al suolo esanime. Immediato l'intervento dei compagni di caccia e la chiamata ai soccorsi. Il 118 di Caianiello accorso non ha potuto far altro che constatare il decesso di Norcia. La fitta vegetazione ed il terreno sdrucciolevole hanno reso difficoltose le operazioni di recupero della salma affidate ai vigil del fuoco del distaccamento di Teano.

Al vaglio dei carabinieri della stazione di Mignano Monte Lungo la dinamica dei fatti. La salma del giovane avvocato, consigliere comunale a Rocca d'Evandro e con un avviato studio legale a Cassino, è stata trasferita presso il 'Santa Scolastica' di Cassino.

La morte di Gianpaolo Norcia ha lasciato sconvolti ed annichiliti quanti hanno avuto modo di conoscerlo e lo stesso presidente dell'Ordine Forense del tribunale di Cassino, Gianluca Giannichedda, ha espresso il proprio dolore e il proprio cordoglio: "Un amico brillante e preparato con il quale condividevo la passione per il calcetto. Siamo tutti sconvolti per una morte tanto inaspettata quanto inaccettabile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da malore nei boschi: morto consigliere comunale

CasertaNews è in caricamento