rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca Teverola

Accoltellato all’addome dopo lite con automobilista

Un 26enne è stato spedito dietro le sbarre: è stato riconosciuto dalla vittima

Nella giornata di martedì 1 marzo, al termine di una indagine diretta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, delegata alla Polizia di Stato di Caserta, è stata eseguita un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, nei confronti di un 22enne di Teverola, gravemente indiziato in relazione al delitto di tentato omicidio aggravato dai motivi.

Il provvedimento cautelare è stato emesso all'esito della meticolosa indagine condotta dagli agenti del Commissariato di polizia di Aversa, a seguito della violenta aggressione patita da un 26enne di Trentola Ducenta, il quale, nel corso della notte del 19 febbraio, era stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell'ospedale 'Moscati' di Aversa, a causa di una ferita da arma da taglio all'addome.

La persona offesa riferiva all'equipaggio di una "volante" del Commissariato di essere stato colpito, a seguito di un diverbio scaturito da motivi di viabilità, da una persona che conosceva, e quindi riferiva le generalità e che riconosceva con certezza nel corso della individuazione fotografica.

Sulla scorta delle prime risultanze investigative, ritenuti sussistenti gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'indagato ed il concreto pericolo di reiterazione di analoghe condotte - in considerazione della gravità dei fatti e della personalità spiccatamente violenta manifestata dall'indagato — la Procura della Repubblica chiedeva l'applicazione della custodia cautelare in carcere, unica misura ritenuta idonea a soddisfare le esigenze cautelari. La richiesta è stata integralmente accolta dal Giudice per le indagini preliminari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato all’addome dopo lite con automobilista

CasertaNews è in caricamento