rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca Maddaloni

Debito milionario col Comune: l’Interporto non paga neanche dopo l’accordo

Sei rate non versate, ora si apre una nuova battaglia giudiziaria

Era stato presentato come un “accordo storico” che avrebbe dovuto ridare fiato alle casse del Comune di Maddalonii. Ma alle parole, anche a quelle scritte nel contratto che era stato stipulato, non sono seguite i fatti. Ed ora si apre una nuova partita giudiziaria tra l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea De Filippo e la società Interporto Sud Europa per gli enormi crediti per le tasse non pagate che l’Ente aspetta da oltre dieci anni, inerenti il contenzioso relativo all’applicazione di aliquote maggiorate di imposte sugli immobili.

Un debito da quasi 18 milioni di euro

In base all’accordo che era stato trovato, l’Interporto Sud Europa aveva riconosciuto il mancato pagamento di Ici ed Imu dal 2009 al 2017 per un totale complessivo di 14 milioni e 176mila euro; mentre per gli anni 2018 e 2019 il debito nei confronti dell’Ente era pari a 3 milioni e 549mila euro. Il Comune, da parte sua, aveva provveduto a garantire la possibilità di dilazione in 16 rate trimestrali per il primo debito e di 70 rate mensili per il secondo.

Sei rate non pagate

Ma la società Interporto Sud Europa spa non ha provveduto al pagamento di ben 6 rate che sarebbero dovute già essere nelle casse del Comune. Per questo motivo la responsabile dell’Ufficio Tributi ha predisposto le ingiunzioni di pagamento relative all’atto di conciliazione giudiziale ed il Comune ha deciso di nominare l’avvocato Michele Di Fiore di Napoli quale consulente del procedimento. Su questi soldi, del resto, il Comune aveva posto grandi speranze per poter rivitalizzare le casse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debito milionario col Comune: l’Interporto non paga neanche dopo l’accordo

CasertaNews è in caricamento