rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca Castel Volturno

La ‘maga dei promessi sposi’ e la barista sposata 5 volte: i retroscena dell’inchiesta sui finti matrimoni

‘Zia Maria’ veniva contattata per organizzare nozze fasulle sfruttando ragazze indigenti. Arrestate anche due sorelle

La ‘maga dei promessi sposi’ e la barista sposata 5 volte: i retroscena dell’inchiesta sui finti matrimoni fanno emergere uno spaccato raccapricciante.

Cinque persone sono finite in carcere, altre 11 ai domiciliari mentre per 2 è stato disposto l’obbligo di dimora dopo l’inchiesta dei carabinieri di Caserta sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Napoli. Sono accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata a favorire l'illecito ingresso e l'indebita permanenza nel territorio italiano di stranieri clandestini e irregolari. Il gruppo criminale era ramificato nei comuni di Napoli, Castel Volturno, Mondragone, San Cipriano d'Aversa e Avezzano.

A capo c’era una donna, già nota alle cronache con il nome della “maga dei promessi sposi”. Delle 18 misure emesse dal gip di Napoli, tredici riguardano appunto donne, tra cui Zia Maria, nota anche come “a bionda”, 61enne residente nel quartiere napoletano di Ponticelli (base operativa di tutto il gruppo) finita in carcere con la factotum A. N.

Zia Maria è una “vecchia conoscenza” dei finti matrimoni, già in passato arrestata e indagata per gli stessi fatti; emblematico un articolo di giornale del 2012 allegato agli atti dagli inquirenti, dal titolo “Donna Matilde, maga dei promessi sposi”. La donna, oltre ad organizzare il sistema, occupandosi di reperire e ospitare gli immigrati, falsificare i documenti di residenza e gli stati di famiglia, procacciava con la factotum le ragazze per i matrimoni, spesso indigenti e dunque bisognose, come le sorelle di 27 e 29 anni J. e F. R. C., o la 21enne E, R. (le tre sono finite ai domiciliari) che come le altre “spose” hanno contratto più matrimoni, figurando anche come testimoni per altre nozze di comodo; la sola F. R., che lavorava in un bar di Ponticelli dove il gruppo aveva la propria base, si è sposata cinque volte.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ‘maga dei promessi sposi’ e la barista sposata 5 volte: i retroscena dell’inchiesta sui finti matrimoni

CasertaNews è in caricamento