Incendio distrugge 300 metri di linea telefonica

Il rogo ha coinvolto anche i tralicci ed ha sfiorato alcune balle di fieno

Sul posto i vigili del fuoco

Incendio a Falciano del Massico con 300 metri di linea telefonica completamente distrutti dalle fiamme. È successo poco dopo le 20 in via Direttissima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcune sterpaglie poste ai margini della carreggiata sono state avvolte dalle fiamme inghiottendo circa 300 metri di linea telefonica con i relativi tralicci. Anche 40 balle di fieno presenti in alcuni terreni adiacenti sono state lambite dalle fiamme. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Mondragone ha circoscritto il rogo impedendo che assumesse dimensioni maggiori. I carabinieri della stazione di Falciano del Massico indagano per far luce sulla vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Francesco Martucci è il miglior pizzaiolo d'Italia: al secondo posto l'altro casertano Franco Pepe

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • De Luca a 'Porta a Porta' lancia l'ultimatum: "Penultima ordinanza prima di chiudere tutto"

  • Una casertana sbanca il programma di Gerry Scotti: vinti 55mila euro

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • Nel casertano si torna a morire e c'è un nuovo picco di contagi per Covid-19

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento