Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Incendio devasta la masseria confiscata ai Casalesi

Le fiamme hanno divorato 10 ettari di grano. Vigili del fuoco e polizia municipale sul posto

Il rogo a Masseria Abbate

Vasto incendio nella 'Masseria Abbate' a Santa Maria la Fossa: 10 ettari di grano completamente distrutti nel rogo.

Poco dopo le 13 nel terreno confiscato al clan dei Casalesi, di proprietà di Francesco Schiavone alias 'Cicciariello', e gestito dall'associazione 'Integra Legalità in Movimento', un repentino rogo ha distrutto circa 10 dei 15 ettari complessivi di cui il sito si compone e che si trova a pochi passi dal centro abitato fossataro.

L'allarme è stato lanciato da uno dei 'coloni' che gestisce il terreno confiscato ed immediato è stato l'intervento dei vigili del fuoco di Caserta che con l'ausilio di un'autopompa ed un automezzo boschivo proveniente dal comando provinciale casertano hanno domato il rogo. Nell'area interessata dall'incendio sono intervenuti gli agenti del comando della polizia municipale di Santa Maria la Fossa che cercano di far luce sulla vicenda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio devasta la masseria confiscata ai Casalesi

CasertaNews è in caricamento