Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Liberi

Palma derubata dopo la morte in ospedale, la rabbia del marito

La 28enne è morta col Covid dopo la nascita del quarto figlio, il marito: "Non possiamo sopportare questo ulteriore dolore"

Palma Reale è morta a 28 anni, giovanissima. È la madre incinta morta di Covid pochi giorni fa, subito dopo aver dato alla luce il suo quarto bimbo. Suo marito, Alfonso Vozza, ha fatto in queste ore una dolorosa denuncia: gli effetti personali della donna sono scomparsi. Vivevano insieme nel piccolo comune di Liberi. 

"Ho denunciato il reparto di Terapia intensiva del Policlinico di Napoli dove mia moglie è morta", spiega. "Quando ho chiesto che mi venissero restituiti gli effetti personali di mia moglie, mancavano il telefono cellulare, la fede e un anello 'solitario' che le avevo regalato quando è nata la nostra prima figlia". "Non è giusto aver subito anche questo dolore – aggiunge – è disumano. Mi domando con quale coraggio si possa commettere un’azione così crudele".

Oggetti di valore materiale, ma anche e soprattutto di enorme valore sentimentale per Vozza rimasto a 30 anni da solo con quattro figli (uno dei quali un neonato) da crescere. In ospedale – ha aggiunto – "mi hanno risposto che nel piegare le lenzuola, e mettere in ordine, è probabile che li abbiano gettati nella pattumiera. Mi sembra davvero assurdo".

L'inspiegabile furto è stato denunciato anche sui social dalla sorella di Palma, Maria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palma derubata dopo la morte in ospedale, la rabbia del marito

CasertaNews è in caricamento