Ladri in azione nell'officina per la lavorazione di ferro e alluminio | FOTO

La rabbia del titolare: "Ci mancavano solamente i delinquenti in questo periodo di emergenza"

La porta d'ingresso scassinata dai ladri

"Già stiamo vivendo un periodo di profonda crisi, ci mancavano solamente i ladri". C'è tanta rabbia nelle parole di un artigiano di Parete, titolare di un'impresa per la lavorazione di ferro e alluminio che stamattina (domenica 26 aprile) recandosi nell'officina ha trovato praticamente forzata la porta d'ingresso. Ha subito capito che qualcosa non quadrasse ed infatti una volta entrato nell'officina ha fatto l'amara scoperta. Alcuni malviventi nonostante il coronavirus e nonostante non si possa nemmeno uscire di casa sono riusciti ad entrare all'interno dell'edificio al confine con Giugliano in Campania portando via alcuni attrezzi del mestiere.

Ovviamente c'è tanta rabbia nelle parole del proprietario che ha denunciato l'accaduto alle forze dell'ordine che ora indagano per riuscire ad acciuffare questi delinquenti che non guardano in faccia nessuno e che non si fermano nemmeno col Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

Torna su
CasertaNews è in caricamento