rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Pignataro Maggiore

Furto e danni alla cooperativa sociale: "E' il tredicesimo raid"

Fondazione Polis si schiera in favore di Apeiron: "Fenomeno allarmante"

Rubati attrezzi e viveri per 2000 euro, oltre a danni alla struttura. E' questo il bilancio del raid subito dalla cooperativa sociale Apeiron di Pignataro Maggiore, il tredicesimo in due anni. 

A darne notizia la Fondazione Polis che evidenzia la necessità di "fare cessare un fenomeno che sarebbe riduttivo definire preoccupante". In particolare "tredici furti in due anni si configurano come una minaccia costante contro coloro che ogni giorno investono la propria vita contro la criminalità organizzata". La cooperativa, infatti, svolge le proprie attività nell'ex villa del boss Antonio Abbate, oggi intitolata a Franco Imposimato e ne "I 100 Moggi", dedicati alla memoria della Guardia Giurata Gaetano Montanino, terreni confiscati al clan Nuvoletta.

"Il nostro appello - conclude la nota della Fondazione Polis - è quindi rivolto a chiunque riconosce la legalità come unica strada da percorrere, affinchè faccia sentire la propria voce a sostegno di Apeiron, sperando che questa sia stata l'ultima volta che siano accaduti episodi del genere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto e danni alla cooperativa sociale: "E' il tredicesimo raid"

CasertaNews è in caricamento