13 ARRESTI Si fingono poliziotti mentre svaligiano una casa: il colpo che ha incastrato la banda

Hanno messo a segno 30 furti in appartamento in appena 6 mesi. Rubata anche una pistola

"Zitta è in corso una perquisizione. Siamo della polizia". Così provarono a far tacere un'imprenditrice che li aveva scoperti mentre le stavano svaligiando casa. Sono 13 le persone arrestate e accusate a vario titolo e di aver fatto parte della banda di topi d'appartamento che ha messo a segno almeno 30 colpi tra Campania, Lazio e Calabria. 

Il gip Alessandra Grammatica, accogliendo la richiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere, ha disposto la custodia cautelare in carcere per Dejan Dordevic, 40 anni residente a Napoli; Goran Djorjevic, 22 anni residente a Napoli; Sasa Radosavljevic, 26 anni residente a Napoli; Romeo Duric, 21 anni residente ad Acerra; Antimo Ronga, 38 anni residente a Gricignano d'Aversa; Vito Milenkovic, 40 anni residente a Napoli; Aleksandar Paunovic, 41 anni residente a Napoli; Tefik Nesim, 24 anni residente a Napoli; Robert Mihailovic, 31 anni residente a Napoli; Sasa Mijailovic, 28 anni residente a Castel Volturno. Domiciliari per Elpidia Mormile, 24 anni residente a Gricignano d'Aversa; Vittoria Santoro, 35 anni residente a Napoli; Marco Mancini, 52 anni residente a Villa Literno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l'ipotesi dell'accusa la banda avrebbe commesso una serie di furti in abitazione, tra ottobre e novembre 2017. A far scattare l'indagine la denuncia di un'imprenditrice di Casagiove che scoprì i banditi in azione nella propria abitazione. Vistisi scoperti i malviventi le urlarono di stare zitta e che era in corso una perquisizione da parte della Polizia. Stamattina a carico della banda è scattato l'arresto da parte dei poliziotti, quelli veri, della squadra mobile di Caserta. Durante uno dei furti hanno anche rubato una pistola, legalmente detenuta e custodita nella cassaforte di un'abitazione di Maddaloni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Il contagio dilaga nel casertano: oltre mille positivi in 24 ore. E c'è un altro morto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento