Cinghiale intrappolato salvato dai forestali

L'animale liberato dalla morsa di un laccio, si indaga per trovare gli autori del gesto

Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Vairano Patenora, su segnalazione di volontari appartenenti all’E.N.P.A., hanno effettuato un intervento all’interno di un bosco privato di Pietravairano, in località Starze, in quanto un esemplare di cinghiale adulto vivo risultava intrappolato in un laccio di acciaio apposto da autori ignoti.

Sul posto si facevano prontamente intervenire i medici veterinari dell’Asl dell’U.O.V. di Teano, inoltre veniva in ausilio anche un medico veterinario privato, il quale si adoperava fattivamente per anestetizzare il grosso esemplare di cinghiale a mezzo di un medicinale inoculato con un dardo sparato da un fucile ad aria compressa.

L’intervento andava a buon fine e si riusciva ad addormentare il grosso esemplare femmina di cinghiale, del peso di circa 140 kg, che veniva liberato dalla morsa del laccio in acciaio. Il cinghiale mentre era narcotizzato veniva visitato dai medici veterinari dell’Asl che giudicavano lievi le ferite provocate dalla compressione del laccio e che, pertanto, si poteva rilasciare l’animale selvatico direttamente in libertà al momento del suo risveglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella zona venivano rinvenuti altri due lacci in acciaio, oltre a quello che aveva catturato il cinghiale, che sono stati tutti sottoposti a sequestro. Sono in corso le indagini per risalire agli autori dell’azione illecita posta in essere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento