Muore finanziere di 30 anni: era stato colpito alla testa da un colpo di pistola

Si è spento dopo oltre due anni di ricovero. Avrebbe compiuto 30 anni tra pochi mesi

Avrebbe compito 30 anni tra pochi mesi, ma purtroppo la sua vita si è fermata nel novembre del 2017 quando un proiettile, esploso in circostanze ancora oggi poco chiare, lo colpì alla testa mentre era nella camerata della scuola di addestramento della Guardia di Finanza di Orvieto.

Oggi il cuore del giovane finanziere Michele G. di San Nicola la Strada ha smesso di battere. I

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

l ragazzo ha vissuto per oltre due anni in coma farmacologico: le sue condizioni erano state considerate, fin dal primo momento, molto critiche. Sono tanti oggi i colleghi che lo piangono, avendo avuto la fortuna di incontrarlo durante la loro vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento