rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Marcianise

Riceve fondi europei per l'agricoltura ma i terreni non sono i suoi

Il Tar rigetta il ricorso di un'imprenditrice: dovrà restituire 20mila euro percepiti indebitamente

Ha ricevuto finanziamenti comunitari per l'agricoltura ma una parte dei terreni dichiarati erano intestati ad una "persona inesistente". Per questo motivo la terza sezione del Tar della Campania ha respinto il ricorso di M.M., proprietaria di alcuni appezzamenti di terra a Marcianise, che aveva impugnato il provvedimento dell'Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura con il quale era stato avviato il recupero di quasi 20mila euro di fondi indebitamente percepiti.

L'azione dell'Agea, impugnata dalla donna, aveva preso le mosse da un controllo della Guardia di Finanza dal quale era emerso come per "una parte dei fondi agricoli denunciati dalla ricorrente nelle domande uniche di pagamento per gli anni dal 2007 al 2010, manca un valido titolo che ne dimostri la disponibilità".

In pratica 0,60 ettari su 10 ettari totali dichiarati dalla donna nella richiesta non le appartenevano. Secondo la versione della ricorrente quei terreni erano condotti da lei in virtù di "un contratto verbale di locazione, iniziato il 31/12/2005", contratto, però, stipulato con una persona "deceduta nel 2004, ovvero di un soggetto che, pur apparendo erroneamente come intestatario in catasto, era indubbiamente inesistente". 

A nulla è servito nemmeno il fatto che il procedimento penale a suo carico si sia concluso con la richiesta di archiviazione. Per i giudici del Tar il provvedimento della magistratura ordinaria è stato emesso "non tanto per l’insussistenza dell’illecito, consistente nella indebita percezione dei contributi, quanto piuttosto per l’entità della quota di contribuzione illecitamente percepita per effetto della falsa dichiarazione, stimata dal giudice penale in misura inferiore alla soglia di punibilità penale stabilita". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riceve fondi europei per l'agricoltura ma i terreni non sono i suoi

CasertaNews è in caricamento