rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

La finanza indaga sui bagarini alla Reggia di Caserta

La segnalazione alle fiamme gialle dalla direzione del Museo. Annunci online nelle domeniche gratuite

Allarme bagarini per le domeniche gratuite alla Reggia di Caserta. E' la stessa direzione del Museo a mettere in guardia i visitatori dal non acquistare tagliandi da privati. Un avviso che nasce dalla segnalazione di qualche utente.

Sono 7mila i ticket disponibili online per prenotare la visita al plesso vanvitelliano. Ciascun account può prenotare un massimo di 5 biglietti per l'accesso. Non ci sono però impedimenti per tour organizzati, con possibilità di prenotazione della visita per un numero elevato di persone (basta prenotarli tramite account diversi). Una situazione che può provocare episodi di bagarinaggio. Sui social, infatti, ci sono eventi di 'visite guidate alla Reggia' da cui sarebbe addirittura 'escluso' il biglietto d'ingresso.

Fenomeni che la direzione della Reggia ha segnalato alla Guardia di Finanza che ora ha aperto un'indagine per arginare l'azione dei bagarini nella domenica gratuita. L'azione di controllo, fanno sapere dalle Fiamme Gialle, è finalizzata ad impedire la vendita abusiva di prenotazioni per l’accesso alla Reggia, fenomeno che si verifica nelle prime domeniche del mese, quando è consentito l’ingresso gratuito al sito, ingenerando numerosi disservizi nella regolare gestione dei flussi dei turisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La finanza indaga sui bagarini alla Reggia di Caserta

CasertaNews è in caricamento