rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Falsi incidenti: i due avvocati davanti al giudice

Fissati i primi interrogatori di garanzia per l'inchiesta sulle truffe alle assicurazioni

Fissati i primi interrogatori per l'inchiesta sui falsi sinistri che ha portato all'esecuzione di 6 ordinanze di custodia cautelare e 21 indagati a piede libero. 

Dovranno presentarsi dinanzi al gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Ivana Salvatore, che ha firmato i provvedimenti cautelari, Rosa Palmiero, 39 anni residente a Bellona, insieme ai due avvocati colpiti da misura: Gialuigi Ramaglia ed Adriano Cortese, entrambi di Caserta. I tre sono difesi dagli avvocati Giuseppe Foglia, Antonello Fabrocile ed Alberto Martucci. 

E' stata la stessa Palmiero, nel corso delle intercettazioni, a rivelare il coinvolgimento delle due toghe al servizio della cricca dei falsi incidenti. Una "confessione inconsapevole", l'ha definita il gip. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi incidenti: i due avvocati davanti al giudice

CasertaNews è in caricamento