rotate-mobile
Cronaca Aversa

Esposto contro il sindaco, il dipendente del Comune fa 'marcia indietro'

In una lettera, inviata anche al prefetto, il dietrofront sulle accuse

“Un crollo emotivo” dovuto alla perdita di una persona cara. Questa la causa che avrebbe fatto scatenare la denuncia di un dipendente del Comune di Aversa nei confronti dei vertici dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alfonso Golia. 

L'uomo, nei mesi, scorsi aveva denunciato (anche al prefetto di Caserta) le condizioni di lavoro che avevano portato ad una multa di 5mila euro nei confronti del Comune che poi ha anche dovuto mettere in sicurezza i luoghi di lavoro. In pratica il dipendente per lavorare deve recarsi al secondo piano ed è stato agevolato con un percorso braille ma di fatto non può lasciare il suo ufficio e recarsi in altri, quindi è stato penalizzato, durante l'ultimo periodo elettorale, non potendo svolgere del lavoro straordinario. Adesso, però arriva il dietrofront con tanto di scuse. Il dipendente, infatti, ha scritto al prefetto di Caserta scusandosi e spiegando che l’esposto è partito dopo “un crollo emotivo” (f.p.)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposto contro il sindaco, il dipendente del Comune fa 'marcia indietro'

CasertaNews è in caricamento