rotate-mobile
Cronaca San Prisco

Beccato con droga e 3mila euro, torna libero 24enne

Convalidato l'arresto ma disposto obbligo di presentazione alla pg: "Lavoro a nero con ambulante. Sono i soldi della busta paga"

Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per il 24enne di San Prisco arrestato dai carabinieri con l'accusa di spaccio di droga. E' quanto ha deciso il gip Compagnone del tribunale di Santa Maria Capua Vetere all'esito dell'udienza di convalida. 

Il giudice ha convalidato l'arresto ed il sequestro della sostanza stupefacente - hashish e marijuana - e della somma di 3500 euro circa rinvenuti in contanti nella sua abitazione. Il ragazzo, assistito dall'avvocato Giovanni Piazza, ha giustificato il possesso del denaro spiegando di lavorare - a nero - come ambulante nei mercati e che il suo datore di lavoro lo avrebbe pagato 40 euro al giorno. In tal modo si comprende il possesso di quei soldi in banconote di piccolo taglio (20, 10 e 5 euro). Sullo stupefacente il 24enne ha parlato di possesso per uso personale e di gruppo, giustificando in tal modo il quantitativo di droga rinvenuto (7 grammi di hashish e 45 grammi di marijuana). 

All'esito dell'udienza il giudice ha disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per il 24enne, incensurato, revocando gli arresti domiciliari a cui era stato sottoposto nell'immediatezza dei fatti. L'avvocato Piazza ha invocato termini a difesa con l'udienza che è stata fissata a metà dicembre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato con droga e 3mila euro, torna libero 24enne

CasertaNews è in caricamento