Nasconde droga e pistola in casa, in carcere 29enne. Nei guai il 'complice' 22enne

Nell'abitazione trovati 58 grammi di cocaina e crack. Rinvenuta una pistola giocattolo trasformata e pronta a sparare

L'arrestato 29enne, Carmine Cesarano. Droga e pistola sequestrate dalla polizia

Trovato in possesso di 58 grammi di cocaina e crack e con una pistola semiautomatica calibro 9, detenuta illegalmente. Per questo motivo è stato arrestato il 29enne Carmine Cesarano, residente a San Prisco ma nato a Santa Maria Capua Vetere. Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Caserta e del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere hanno fatto scattare il blitz quando sono stati sicuri che nell'appartamento ci fosse la droga e soprattutto che la casa fosse utilizzata per nascondere armi. 

Il 29enne è stato bloccato in strada e trovato in possesso delle chiavi di un immobile in via Michelangelo a San Prisco. E quindi è partita la perquisizione domiciliare. Nell'appartamento trovate 2 buste di cellophane contenenti cocaina e crack ed un bilancino elettronico di precisione; inoltre, a seguito di ulteriore perquisizione dell’abitazione dell’indagato, trovati 39 involucri di cellophane termosaldati contenenti cocaina e crack, il tutto per un peso complessivo di 58 grammi.

In un altro appartamento invece il 29enne aveva nascosto una pistola, grazie all’ausilio di una terza persona. Il blitz è scattato in via Leonardo da Vinci a Santa Maria Capua Vetere. La pistola nascosta in un ripostiglio di pertinenza dell’immobile è risultata poi essere clandestina e originariamente arma giocattolo fatta poi oggetto di modifica e quindi perfettamente idonea allo sparo.

Solamente per il caso di occultamento della pistola è stato anche denunciato un 22enne, B. V., residente a Santa Maria Capua Vetere per il reato di detenzione illecita di arma clandestina.

Il 29enne Cesarano invece è stato condotto presso la casa circondariale di S. Maria Capua Vetere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’operazione di cui è cenno è frutto della costante sinergica attività di contrasto al traffico di stupefacenti esperita dalla Squadra Mobile della Questura di Caserta e dal Commissariato di Santa Maria Capua Vetere che oltre ad adeguare i protocolli investigativi alle nuove sofisticate strategie criminose escogitate dai trafficanti a causa della perdurante emergenza epidemiologica ha fatto luce anche sulla rete di fiancheggiatori che hanno agevolato la condotta criminosa del Cesarano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento