rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Villa Literno

Sequestrata 'casa dello spaccio': coniugi in manette

Trovata cocaina e tutto il materiale utilizzato per il confezionamento

Carcere per lui e arresti domiciliari per lei: coppia di 'spacciatori' dinanzi al giudice. È il risultato dell'udienza di convalida tenutasi dinanzi al Gup Daniele Grunieri del Tribunale di Napoli Nord per i coniugi Ulderico Zampella alias 'rinotto' di 53 anni e Paola Di Fraia 45enne entrambi di Villa Literno tratti in arresto il 28 dicembre per detenzione, confezionamento e spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell'appartamento della coppia sito a Villa Literno in Corso Umberto Primo Vico i carabinieri della locale stazione coadiuvati dai colleghi del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casal di Principe all'esito di una perquisizione hanno rinvenuto circa 76 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, un coltello a serramanico, bustine di cellophane, forbici confezioni di stupefacente già termosaldate, la somma di 4.500 euro in banconote da piccolo taglio e dei fogli manoscritti attestanti l'attività illecita.

Quanto rinvenuto dai militari è stato posto sotto sequestro e sono scattate le manette per i due coniugi. In sede di convalida la coppia assistita dall'avvocato Marco Ucciero ha cercato di chiarire la propria posizione. Il giudice ha però convalidato l'arresto disponendo la misura cautelare inframuraria per Ulderico Zampella presso il carcere di Poggioreale e gli arresti domiciliari per la consorte Paola Di Fraia. Nel collegio difensivo anche l'avvocato Alessandra Garofalo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrata 'casa dello spaccio': coniugi in manette

CasertaNews è in caricamento