L'addio a don Franco: una messa col vescovo nella Basilica dell'Incaldana

La salma non ci sarà per le prescrizioni Covid-19. Funerali in diretta streaming

Don Franco Alfieri

E’ grande il dolore che la morte di don Franco Alfieri ha lasciato nella comunità dei fedeli della diocesi di Sessa Aurunca. A Mondragone, città che lo aveva praticamente adottato, c’è chi piange per aver perso una guida spirituale capace di ascoltare e, soprattutto, per il suo saper essere sempre un punto di riferimento per la diocesi. Un dolore che ha colpito profondamente anche il vescovo Francesco Orazio Piazza che sabato celebrerà i funerali nella Basilica dell’Incaldana a Mondragone, seppur non potrà essere presente la salma di don Franco a causa delle prescrizioni per la pandemia da coronavirua. Le esequie verranno trasmesse in diretta streaming dalla Diocesi dalle ore 18 per evitare assembramenti in chiesa. Presiederà il Vescovo in modalità contingentata. “Al fine di evitare assembramenti e nel rispetto del confinamento - si legge in una nota della Diocesi di Sessa Aurunca - ogni sacerdote applicherà l’intenzione di suffragio con la propria Comunità nella Santa Messa vespertina parrocchiale di sabato sera”.

Don Franco aveva 76 anni, con 49 anni di vita sacerdotale ed una lunga e significativa esperienza in vari campi pastorali, culturali e sociali. Era nato, infatti, a Nocelleto di Carinola (Caserta) il 6 ottobre 1946, aveva  frequentato il Seminario Arcivescovile di Benevento ed era  stato ordinato sacerdote il 14 agosto 1971 a Sessa Aurunca da monisgnor Vittorio Maria Costantini. Aveva studiato Teologia alla Facoltà teologica dell’Italia Meridionale di Napoli sez. “S. Tommaso”; successivamente aveva conseguito il Dottorato in Teologia Dogmatica nella Pontificia Facoltà Teologica “Seraphicum” di Roma e il Dottorato in Storia e Beni Culturali della Chiesa alla Pontificia Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa, alla Gregoriana (Roma). Laureato in Storia e Filosofia all’Università “Federico II” di Napoli, come docente ha insegnato “Storia e Filosofia” nei Licei della Provincia di Latina e di Caserta ed anche alla Facoltà di Sociologia dell’Università di Cassino. In campo religioso aveva insgenato Dogmatica all’Istituto di Scienze Religiose di Sessa Aurunca; Filosofia e Cristologia all’Istituto Superiore di Scienze Religiose ”S. Pietro” di Caserta; Storia Moderna e Contemporanea all’Istituto Superiore di Scienze Religiose “S. Paolo” di Aversa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento