Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Marcianise

Deposito giudiziario sul terreno agricolo, il Comune parte civile

L'Ente si costituisce nel processo a carico del titolare di un'azienda dedita al commercio all'ingrosso di rottami e cascami

Costruisce abusivamente su un terreno agricolo di proprietà del Comune e viene coinvolto in un procedimento penale. Finisce nei guai F.B., titolare di un'azienda dedita al commercio all'ingrosso di rottami e cascami, sita in viale Martin Luther King a Marcianise, accusato del reato di "invasione di terreni o edifici". 

Lo si apprende da una delibera approvata dalla giunta comunale, su proposta del responsabile dell'ufficio Affari Legali Angela Capasso, mediante cui si è dato il via libera al Comune a costituirsi parte civile nel processo penale che si terrà presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il Pubblico Ministero, concluse le indagini nei confronti di F.B., ha infatti disposto la citazione a giudizio davanti al giudice monocratico del tribunale sammaritano. 

Secondo quanto emerge dalla delibera della giunta, guidata dal sindaco Antonello Velardi, F.B. "invadeva arbitrariamente ed occupava, suolo pubblico di proprietà comunale mediante la realizzazione di opere edili che mutavano la destinazione d'uso del terreno da agricolo a deposito per la custodia giudiziaria di veicoli". L'udienza in tribunale è fissata per l'8 novembre di quest'anno, quando l'Ente di via Roma si costituirà parte civile per chiedere al titolare dell'azienda il risarcimento del grave danno subito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deposito giudiziario sul terreno agricolo, il Comune parte civile

CasertaNews è in caricamento