Controlli a raffica sul litorale domizio: 5 denunce, nei guai 2 fratelli

Aumentate la pattuglie nel week end per l'assalto dei turisti

Maxi controlli del week-end ad opera della compagnia carabinieri di Sessa Aurunca nelle località balneari del Litorale Domizio e nel territorio aurunco. Cinque le persone denunciate. Si tratta di T. R., 66enne di Cellole, per evasione. L'uomo ristretto agli arresti domiciliari a Cellole è stato sorpreso dai carabinieri mentre gironzolava per strada giustificando ai militari di essersi allontanato per far visita alla moglie. 

Due fratelli denunciati 

Due fratelli libici, ospiti di una RSA a Sessa Aurunca, A. A. di 36 anni e S. M. 26enne, sono stati denunciati per rifiuto di declinare le proprie generalità a pubblico ufficiale in concorso ed uno di loro per porto abusivo di arma impropria. I due fratelli importunavano i passanti del centro storico di Sessa Aurunca inveendo contro di loro e manifestando scatti d'ira anche nei confronti di minori. Allertati i carabinieri al loro arrivo i due libici rifiutavano di mostrare i documenti identificativi ed a seguito di perquisizione personale uno dei due è risultato in possesso di un coltello a serramanico. I due non sono nuovi ad escandescenze plateali già come la distruzione di sedie e tavoli di un bar del centro tempo addietro. 

Doppia denuncia a Roccamonfina

A Roccamonfina un uomo B. G. 70 enne è stato deferito per combustione illecita di rifiuti poiché non lontano dalla propria abitazione appiccava un incendio. Cercava di disfarsi di rifiuti speciali pericolosi ma è stato sorpreso dai militari, denunciato e l'area posto sotto sequestro. Ancora a Roccamonfina S. A. 67 enne è stato deferito all'autorità giudiziaria per abuso edilizio. In una porzione attigua alla propria abitazione stava realizzando un lastricato in cemento in un'area però sottoposto a vincolo sismico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trovata droga: in 3 segnalati alla Prefettura

I serrati controlli hanno portato alla segnalazione presso la Prefettura di Caserta di 3 soggetti che detenevano 'piccole quantità' di hashish. Si tratta di una 54enne di Itri, di un 19enne di Cellole e di un 23enne di Sessa Aurunca. Un ingente dispiegamento di carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sessa Aurunca, della stazione di Sessa Aurunca, Cellole, Baia Domizia, Lauro, Roccamonfina e Presenzano ha assicurato che venissero controllati 35 esercizi commerciali, 120 veicoli, identificate 160 persone, sequestrati 3 veicoli poichè sprovvisti di copertura assicurativa, ritirate 3 patenti di guida, elevate contravvenzioni per un importo di oltre 11 mila euro, controllate oltre 40 soggetti sottoposti a misure di prevenzione o sorveglianza speciale, effettuate circa 40 perquisizioni veicolari, personali e domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI Quattro eletti già ufficiali. E' guerra all'ultimo voto in 'Noi Campani' e per il secondo al Pd

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate e Velardi verso il ballottaggio: sarà di nuovo sfida a 2 per la fascia

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento