rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca Villa di Briano

Campi di calcetto abusivi: il Comune ordina la demolizione

La struttura realizzata senza alcun titolo abilitativo

Un sopralluogo effettuato a ottobre e un'ordinanza che arriva quasi cinque mesi dopo. E' questa la strana vicenda che ha portato ad un'ordinanza di demolizione delle strutture abusive realizzate all'interno del complesso sportivo di Villa di Briano in via del Firmamento.

Il 17 ottobre 2017 il personale dell'Ufficio tecnico comunale, unitamente al maresciallo Cosimo Dragone e al maresciallo Mario Mauriello del Comando Stazione dei Carabinieri di Frignano, fecero questo sopralluogo in via del Firmamento dove trovarono "una struttura sportiva adibita a campi di calcio a 8 e calcetto" con la stessa "realizzata senza il prescritto titolo autorizzativo". Nel dettaglio fu trovata una struttura adibita a campo di calcio a 8 in terra battuta, una struttura adibita a campo di calcetto e una tettoia in legno: tutte, rigorosamente, realizzate senza un titolo autorizzativo oltre ad avere realizzato queste opere su suolo agricolo.

Per questo motivo è stato ordinato alla signora Concetta Traettino, in qualità di proprietaria, e a Salvatore Petrillo (in qualità di affittuario-conduttore) di provvedere, a proprie spese, alla demolizione delle opere costruite abusivamente entro 90 giorni dall'ordinanza. Qualora ciò non dovesse accadere le opere saranno acquisite gratuitamente al patrimonio comunale. Contro questo provvedimento si potrà comunque fare ricorso al Tar o al Presidente della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi di calcetto abusivi: il Comune ordina la demolizione

CasertaNews è in caricamento