Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

I danni del maltempo provocati da una tempesta a 79 km all’ora

I centri più colpiti sono stati Casal di Principe, San Cipriano, Villa Literno e Trentola Ducenta. Danneggiata anche una caserma dei carabinieri

Diverse tettoie sono volate via dalle case

Cartelloni pubblicitari crollati al suolo, tetti squarciati dalle abitazioni, alberi spezzati: è lo scenario drammatico che domenica si è presentato dinanzi agli occhi dei soccorritori allertati per dare aiuto dopo il passaggio di una tempesta di acqua e vento che si è abbattuta nel primo pomeriggio sulla provincia di Caserta. 

Un temporale di “intensità rossa”, che ha avuto come baricentro Casal di Principe, e che ha fatto danni importanti anche a Villa Literno, Trentola Ducenta e San Cipriano d’Aversa. Qui, come ha affermato il sindaco Vincenzo Caterino, “è stata danneggiata dalla furia del temporale anche la caserma dei carabinieri”. 

Più che la pioggia, quello che ha fatto “male” è stato il vento che soffiava a 79 km all’ora e che ha fatto volare via di tutto: un evento a dir poco eccezionale che ha colpito anche Caserta, San Nicola la Strada, San Marco Evangelista, Grazzanise, San Tammaro, Santa Maria Capua Vetere, Capua e Vitulazio, oltre ad alcuni comuni del matese. Quello che consola è che non ci siano stati feriti, anche se i danni alle cose (abitazioni in primis) sono stati importanti.

Oggi resta ancora in vigore l’allerta meteo, ma di intensità “Gialla”: è prevista pioggia fino a martedì mattina, quando poi le temperature dovrebbero tornare a salire ed il sole dovrebbe riprendere il suo posto nel cielo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I danni del maltempo provocati da una tempesta a 79 km all’ora

CasertaNews è in caricamento