menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'imprenditore di Recale Pasquale Piccirillo

L'imprenditore di Recale Pasquale Piccirillo

Mazzette all'Asl in cambio di favori, Piccirillo 'esiliato' a Belluno

I giudici hanno revocato gli arresti domiciliari e disposto l'obbligo di dimora

Revoca degli arresti domiciliari per l'imprenditore di Recale Pasquale Piccirillo, coinvolto nell'inchiesta sulle tangenti all'Asl. I giudici del tribunale del Riesame, accogliendo il ricorso del difensore, l'avvocato Giovanni Cantelli, hanno disposto la revoca della detenzione in casa sostituendola con quella dell'obbligo di dimora nel comune di residenza, Belluno.

Secondo l'accusa, Piccirillo avrebbe corrotto un funzionario dell'Asl di Caserta, Maurizio Martucci (anche lui arrestato) per risparmiare sulle somme che Piccirillo doveva all'Asl con un risparmio, secondo gli inquirenti, di circa 250mila euro.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lite mamma-prof ripresa in un video: “Incomprensioni superate”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento