Mazzette all'Asl in cambio di favori, Piccirillo 'esiliato' a Belluno

I giudici hanno revocato gli arresti domiciliari e disposto l'obbligo di dimora

L'imprenditore di Recale Pasquale Piccirillo

Revoca degli arresti domiciliari per l'imprenditore di Recale Pasquale Piccirillo, coinvolto nell'inchiesta sulle tangenti all'Asl. I giudici del tribunale del Riesame, accogliendo il ricorso del difensore, l'avvocato Giovanni Cantelli, hanno disposto la revoca della detenzione in casa sostituendola con quella dell'obbligo di dimora nel comune di residenza, Belluno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l'accusa, Piccirillo avrebbe corrotto un funzionario dell'Asl di Caserta, Maurizio Martucci (anche lui arrestato) per risparmiare sulle somme che Piccirillo doveva all'Asl con un risparmio, secondo gli inquirenti, di circa 250mila euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento