rotate-mobile
Cronaca Arienzo

Il sindaco chiude la scuola: "Troppi ritardi dell'Asl, negato il ritorno in classe"

Il primo cittadino lancia una stoccata all'azienda sanitaria: "Negata la possibilità di tornare in classe"

Sospese le attività didattiche in presenza nel plesso 'Crisci' ad Arienzo. La decisione del sindaco Giuseppe Guida che ha preso questa decisione dopo "l'incremento dei casi di positività registrati nel Plesso Crisci e visto che ci sono numerose classi poste attualmente in sorveglianza cautelativa".

Ma non c'è solo questo perché Guida sottolinea anche "i ritardi dell'Asl nell'effettuazione dei tamponi domiciliari, negando la possibilità di rientrare in aula a tutti gli alunni".

Ed allora ecco che viene sospesa l'attività didattica in presenza per l'intero Plesso Crisci, da domani, venerdì 21 gennaio, fino al prossimo mercoledì26 gennaio, fermo restando che, ricevuta eventuale comunicazione dell'effettuazione di tutti i tamponi, si procederà con la revoca di tali disposizioni anche prima del termine indicato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco chiude la scuola: "Troppi ritardi dell'Asl, negato il ritorno in classe"

CasertaNews è in caricamento