Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Presenzano

Picco dei contagi, il sindaco decide il mini lockdown: "Chiuse scuole e chiese. Bloccati anche gli spostamenti"

Nel piccolo comune dell'alto casertano ci sono 32 persone attualmente positive e 48 in quarantena

Sessanta positivi totali, 32 attualmente monitorati ed un gruppo di 48 persone ancora in quarantena in attesa del responso del tampone. Numeri, soprattutto quelli delle ultime ore (ben 10) che hanno preoccupato la piccola comunità di Presenzano, al punto che il sindaco Andrea Maccarelli non ha perso tempo ed ha deciso, in prima persona, di istituire la “zona rossa” nel comune dell’alto casertano, quasi al limite del lockdown. Con l’ordinanza firmata dal primo cittadino, si dispongono diverse restrizioni.

È vietato entrare ed uscire dal Territorio del Comune di Presenzano per chi non è ivi residente o domiciliato. Sono consentiti esclusivamente spostamenti individuali temporanei, motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o assistenza di un proprio anziano o diversamente abile. Resta ferma la necessità di adottare comunque le necessarie misure di distanziamento sociale e di prevenzione, già previste per tutta la popolazione. Sono motivi di necessità quelli relativi alle esigenze primarie delle persone, da esplicarsi per il tempo strettamente indispensabile, incluse le esigenze degli animali da affezione, previa esibizione di autocertificazione.

E’ vietato ogni spostamento all’interno del territorio Comunale. Sono consentiti esclusivamente spostamenti individuali temporanei, motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o assistenza di un proprio anziano o diversamente abile o per usufruire di servizi non sospesi, previa esibizione di autocertificazione, che si allega alla presente. Resta ferma la necessità di adottare comunque le necessarie misure di distanziamento sociale e di prevenzione, già previste per tutta la popolazione; sono motivi di necessità quelli relativi alle esigenze primarie delle persone, da esplicarsi per il tempo strettamente indispensabile, incluse le esigenze degli animali da affezione.

Le entrate presso le attività commerciali devono essere contingentate in base all’ampiezza dei locali. È possibile recarsi presso gli esercenti dei paesi immediatamente più vicini, solo nel caso si abbia bisogno di alimenti necessari ed introvabili negli esercizi commerciali del paese (es. alimenti per intolleranze, ecc.).

Tutti gli esercenti nel Comune di Presenzano utilizzino mascherine e guanti e sanifichino più volte al giorno, con appositi prodotti, banconi, carrelli ed, in generale, tutte le superfici e le aree di lavoro.

Tutte attività esercenti nel Comune di Presenzano facciano rispettare rigorosamente quanto sancito dalla normativa nazionale e regionale in riferimento alle distanze da mantenere, all'uso delle mascherine, all'uso dei presidi igienizzanti per le mani, all'entrata e all'uscita degli esercizi e al controllo dell'afflusso per evitare assembramenti pericolosi.

L’eventuale presenza di accompagnatori può essere consentita esclusivamente per motivi di salute, ove la presenza di un accompagnatore sia indispensabile o necessaria, ovvero per motivi di lavoro, qualora si tratti di spostamenti di persone appartenenti al medesimo nucleo familiare, in relazione al tragitto da/per il luogo di lavoro di uno di essi.

La somministrazione e vendita di prodotti degli esercizi di tabacchi ed edicole, le cui aperture seguono gli orari consentiti dalle prescrizioni nazionali, potrà essere garantita solo all’esterno, su banchi posti in prossimità delle entrate o presso i distributori automatici con divieto di sostare nelle adiacenze dei locali. Il mancato rispetto delle suddette misure comporterà, oltre all’applicazione delle sanzioni previste in seguito, la sospensione per cinque giorni consecutivi delle relative attività.

E’ sospeso lo svolgimento di ogni attività sportiva; è consentito, esclusivamente svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

Sono sospese fino al 30 Gennaio 2021 le attività didattiche in presenza di ogni ordine e grado presenti nel territorio comunale.

Utilizzare obbligatoriamente i dispositivi di protezione quando si entra presso tutti gli uffici pubblici e di pubblica utilità.

È vietato il commercio ambulante sul territorio Comunale.

Sono sospesi i mercati sul territorio Comunale.

Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose. Con riguardo alle abitazioni private, è vietato ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative, situazioni di necessità e urgenza o di salute.

E’ sospeso, di comune accordo con la Chiesa, l’accesso ai luoghi di culto.

Sono sospese, di comune accordo con la Chiesa, le funzioni religiose con la partecipazione di persone.

La Chiusura degli uffici Comunali per i giorni 15 e 18 Gennaio 2021 al fine di consentire la sanificazione degli stessi.

E’ consentito, ai cittadini di Presenzano fare rientro presso la propria residenza, comunicando almeno 24 ore prima all’UOPC di Mignano Monte Lungo o al Comune di Presenzano: luogo di provenienza, mezzo di trasporto utilizzato per il rientro, indirizzo di destinazione e del recapito telefonico presso cui ricevere le comunicazioni.

E’ altresì fatto obbligo almeno 72 ore prima del rientro di sottoporsi a test molecolare o antigenico e trasmettere l’esito negativo, ovvero sottoporsi a isolamento fiduciario volontario della durata di dieci giorni oppure fino a presentazione di un risultato negativo di test molecolare o antigenico eseguito dopo l’arrivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picco dei contagi, il sindaco decide il mini lockdown: "Chiuse scuole e chiese. Bloccati anche gli spostamenti"

CasertaNews è in caricamento