menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore dopo essere stata dimessa dalla clinica: è il quinto decesso "sospetto"

Ancora una denuncia a Casertanews sul caso di Villa delle Magnolie. I familiari vogliono sporgere querela

Un'altra vittima del Covid transitata da Villa delle Magnolie. Si tratta di una donna napoletana di 89 anni deceduta a causa delle complicanze legate al coronavirus lo scorso 30 marzo.

A riferirlo a Casertanews sono stati i familiari che, alla luce degli altri decessi registrati nelle scorse settimane, hanno deciso di sporgere denuncia. La donna era stata ricoverata due mesi a Villa delle Magnolie dopo un'operazione al femore. "Ha fatto i tamponi all'ingresso della struttura ed è stata 10 giorni in isolamento - spiega il figlio - Con lei c'era anche mia sorella che la assisteva durante la degenza. Avevamo una stanza privata".

Lo scorso 20 marzo venne dimessa dalla struttura e ritornò a casa. "Già aveva qualche piccolo sintomo - prosegue - Un po' di tosse al punto che le feci anche la battuta: devi farti il tampone". Ma i progressi riscontrati dopo il ciclo di riabilitazione stavano svanendo man mano. "Ogni giorno perdeva quel piccolo passettino in avanti che stava facendo con costanza da due mesi a quella parte - dice ancora il figlio - Così il giorno 23 ho deciso di sottoporci tutti ad un tampone antigenico". Il risultato è stato nefasto: "Mamma era positiva mentre sia io che mia sorella che eravano in casa con lei eravamo negativi". 

Una situazione che è precipitata nel giro di pochi giorni in maniera irreversibile. "Ho chiamato un'ambulanza che è intervenuta rapidamente ma i medici mi hanno detto che non c'era nulla da fare. Di lì a qualche minuto mia madre si è spenta". Era il 30 marzo. "Poco dopo stranamente ho ricevuto una telefonata dalla clinica - conclude la testimonianza - Non ho voluto sentire cosa avevano da dirmi". I familiari si sono riservati di sporgere denuncia. 

La donna sarebbe la quinta vittima del Covid transitata dalla struttura privata di Castel Morrone. La Procura sul caso ha aperto un'indagine, per il momento contro ignoti. Tra le persone decedute sono stati effettuati accertamenti sull'ex sindaco di Sparanise Luigi Piccolo, padre dell'avvocato Salvatore Piccolo.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico incidente sull'Appia: identificata la vittima

  • Cronaca

    Muore un altro paziente affetto da Covid-19

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento