menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sette contagi in 24 ore, sindaco furioso: "Controlli e multe, ora basta"

Impennata di positivi in un solo giorno, il primo cittadino: "Serve responsabilità, non permettiamo un altro lockdown"

Ben 7 nuovi tamponi positivi a Sant'Arpino in appena 24 ore. Aumentano veramente giorno dopo giorno i contagi e adesso a Sant'Arpino ci sono ben 23 persone che stanno lottando contro questo maledetto Covid-19. "Una cifra ragguardevole, superiore a quella di marzo ed aprile", dice il sindaco Giuseppe Dell'Aversana che sottolinea, ancora una volta, che "nelle condizioni attuali è fondamentale rispettare le regole per limitare i contagi".

Per Dell'Aversana "non possiamo permetterci un altro lockdown. Ci saranno i vigili a multare chi non rispetta le disposizioni sanitarie anti contagio. Speriamo di non chiudere tutto, sarebbe un colpo mortale per l’economia. Ognuno sia controllore di sé stesso, non è possibile mettere un carabiniere al fianco di ogni cittadino. Serve la responsabilità personale ed il senso civico. Non possiamo chiudere barbieri, scuole, bar, pizzerie, palestre, ristoranti, negozi, uffici parrucchieri: dobbiamo convivere con il coronavirus. Indossare la mascherina costa poca fatica, lavarsi le mani è facile. Non facciamo capannelli, restiamo distanziati. Possiamo vivere in sicurezza con il virus fra di noi, lasciandolo delimitato nel suo serbatoio attuale. Impedite ai vostri figli di uscire senza mascherina di sera fuori ai bar, pizzerie e paninoteca. La cosiddetta “movida” per un mese possono evitarla. Saranno multati. Auguro ai 23 contagiati una pronta guarigione, auguro loro di uscire dalla quarantena".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento