Defibrillatore in carcere per gli atleti che si allenano con 'Tatanka' I FOTO E VIDEO

In Comune la consegna da parte del sindaco al direttore della struttura

Il sindaco Mirra consegna il defibrillatore al direttore del carcere

Santa Maria Capua Vetere 'Città Cardioprotetta'. Presso la Sala della Giunta comunale samaritana il sindaco Antonio Mirra ha consegnato un defibrillatore alla direttrice della casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere Elisabetta Palmieri. Il defibrillatore verrà installato all'interno della palestra delle Fiamme Azzurre inaugurata presso la struttura carceraria nello scorso mese di maggio. Clemente Russo, campione olimpionico delle fiamme azzurre da tutti conosciuto come 'Tatanka', e Tommaso Rossano, erano presenti alla consegno del prezioso salvavita.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"La consegna del defibrillatore da parte del sindaco Mirra è al carcere di Santa Maria Capua Vetere e precisamente alla struttura sportiva, la casa della boxe delle fiamme azzurre dove ci alleniamo noi e piano piano cercheremo di aprire le porte non solo ai dipendenti della struttura, ma anche ai giovani atleti del settore giovanile delle fiamme azzurre ed al pubblico' spiega il campione olimpionico Russo. Il suo collega Rossano sottolinea l'emozione tra sport, fiamme azzurre ed istituti detentivi/riabilitativi e la scelta della città di Santa Maria Capua Vetere: "Abbiamo individuato questa struttura a Santa Maria Capua Vetere che già fa parte della nostra amministrazione penitenziaria ed quindi per noi fondamentale il rapporto tra gruppo sportivo ed il personale degli istituti detentivi. Questo binomio tra polizia penitenziaria e sport ci é piaciuto moltissimo e stare accanto ai nostri colleghi, dar loro la possibilità di allenarsi ed avere noi la possibilità di stare a loro fianco é una cosa che vale tanto".

Il progetto' Città Cardioprotetta' è partito nell'estate 2017 su spinta del sindaco Antonio Mirra e dei consiglieri comunali Cipullo e Mastroianni permettendo alla città sammaritana di rientrare tra le poche realtà comunali della Regione Campania che prevedono sul proprio territorio una dotazione di defibrillatori semiautomatici e di operatori laici in grado di saperli usare."'Questo gesto dovrebbe inorgoglire i cittadini sammaritani é stata il mio esordio ufficiale nell' Amministrazione Mirra" evidenzia l'assessore alle Politiche della salute Gabriella Gatto presente alla consegna con la consigliera Uccella.

"La richiesta da parte della casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere di dotarsi di un defibrillatore è stata accolta con entusiasmo" sottolinea il neo assessore Gatto "ed anche con orgoglio poiché il campione olimpionico Clemente Russo ed il suo collega Tommaso hanno scelto di aprire la loro struttura sportiva proprio in territorio sammaritano e questo non può che essere motivo di orgoglio per la città con l'indispensabile tramite della direttrice dell'istituto penitenziario".

Il dispositivo salvavita si aggiunge a quelli già installati in alcuni punti della città come viale Consiglio d'Europa, via del Lavoro, via Mazzocchi, piazza Mazzini, sulla Nazionale Appia nei pressi della farmacia dove è in corso l'installazione. Entro la fine del 2019 la città di Santa Maria Capua Vetere si munirà di altri due defibrillatori e nel prossimo Bienno sarà ultimato il piano previsto dal progetto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento