Arrestato commerciante casertano: botte ed umiliazioni alla moglie

Undici mesi di terrore, poi la svolta. L'uomo è finito in carcere

Undici mesi di inferno a cui la polizia ha messo fine: lunedì è stato tratto in arresto un 48enne di Caserta, S.G., gravemente indiziato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate ai danni della moglie. Reati che, secondo la ricostruzione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che ne ha chiesto ed ottenuto l’arresto, sarebbero stati commessi, da gennaio ad oggi, anche in presenza di familiari e dei figli minori.

Il provvedimento rappresenta l’epilogo di una indagine delegata alla Squadra Mobile di Caserta nata dopo la denuncia della vittima che, dopo l’ennesima vessazione subita, ha trovato il coraggio e la forza di parlare con le forse dell’ordine. Dalla verifica della denuncia, è emerso che il commerciante casertano costringesse la donna ad un regime di vita “insostenibile, fatto di privazioni, umiliazioni e sopraffazioni di ogni genere” spiegano dalla Procura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, spesso, aggrediva la moglie con futili pretesti, soggiogandola psicologicamente e manifestando un sistematico atteggiamento prevaricatore e possessivo. Visto il grave quadro indiziario acquisito in tempi rapidissimi, veniva chiesta ed ottenuta la misura detentiva. Il commerciante casertano è ora detenuto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Treno deragliato, chiuso un tratto dell'A1. Automobilisti 'sequestrati' in autostrada

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Il compagno di scuola pentito: "Autorizzato a spacciare con una mia lettera"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento