Cronaca Casagiove

Il 'Cineclub Vittoria' è salvo. Il Consiglio di Stato respinge l'ultimo ricorso

Confermata la sentenza del Tar: il Cineclub non può essere abbattuto in quanto riconosciuto patrimonio culturale di interesse particolarmente importante

Lo storico Cineclub Vittoria di Casagiove è salvo. La Sesta Sezione del Consiglio di Stato, presieduta da Sergio De Felice, ha respinto l'ultimo ricorso presentato dai proprietari Ferdinando Rotta, Delia Di Rauso, Dario Rotta, difesi dall'avvocato Renato Labriola. Il Cineclub Vittoria è stato riconosciuto ancora una volta quale patrimonio culturale della Campania di interesse particolarmente importante e dunque non può essere assolutamente 'toccato'.

Da sei anni il Cinema Vittoria era stato acquisito da privati che volevano abbatterlo per costruire al suo posto un altro edificio. Tuttavia su proposta del Comune e della Soprintendenza, il Mibact ha riconosciuto il valore storico del Cineclub ed ha apposto su di esso il vincolo previsto dal Codice dei Beni Culturali, evitando così l'abbattimento. I proprietari avevano già impugnato il decreto del Ministero, ma il Tar respinse l'istanza. Adesso la sentenza del Tar è stata confermata anche dal Consiglio di Stato che ha così sancito lo stop definitivo ai progetti dei nuovi proprietari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'Cineclub Vittoria' è salvo. Il Consiglio di Stato respinge l'ultimo ricorso

CasertaNews è in caricamento