rotate-mobile
Cronaca Casapesenna

Sesso ed esorcismi: chiesti 22 anni per don Michele Barone

Invocata la condanna anche per il dirigente di polizia Schettino e per i genitori della ragazza

Ventidue anni. Questa la richiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di Michele Barone, l'ex prete del Tempio di Casapesenna accusato di maltrattamenti nei confronti di una ragazza di Maddaloni nel corso di sedute esorcistiche dal sapore medievale e di violenza sessuale nei confronti di altre due fedeli.

Stamattina le conclusioni della Procura di Santa Maria Capua Vetere che ha condotto le indagini lampo che hanno squarciato il velo dell'orrore su quanto accadeva all'interno del Tempio. E' toccato al pubblico ministero Daniela Pannone formulare le richieste di pena per Barone e gli altri imputati dopo la prima parte della requisitoria pronunciata la scorsa udienza dal pm Alessandro Di Vico. 

Il pubblico ministero ha, inoltre, richiesto 5 anni per il dirigente del commissariato di Maddaloni Luigi Schettino, 8 anni e 3 mesi per il padre della ragazza vittima dei soprusi e 7 per la madre, entrambi di Maddaloni. Adesso si torna in aula a gennaio quando prenderanno la parola le parti civili, con una delle ragazze vittime di violenza sessuale rappresentata dall'avvocato Rossella Calabritto. Poi sarà la volta dei difensori degli imputati: gli avvocati Camillo Irace, Maurizio Zuccaro, Carlo De Stavola ed Umberto Pappadia. La sentenza è prevista per fine mese.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso ed esorcismi: chiesti 22 anni per don Michele Barone

CasertaNews è in caricamento