rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Marcianise

Chiesa dell’Annunziata negata alla Pro Loco, Velardi si infuria con don Pappadia

Il parroco non ha concesso il luogo di culto per una lezione

Infuria una nuova polemica a Marcianise, protagonista come sempre il sindaco Antonello Velardi che, dalla sua pagina Facebook, lancia accuse indirizzate al parroco don Franco Pappadia della chiesa dell’Annunziata.

Oggetto del contendere è proprio l’uso del luogo di culto, di proprietà del Comune e che ospita al suo interno anche una pinacoteca. La Pro Loco di Marcianise, tramite Mimmo Rosato, aveva chiesto di utilizzare la chiesa per una lezione itinerante per guide turistiche, dopo aver svolto i primi corsi nella biblioteca comunale.

Dopo due colloqui orali e una richiesta scritta al parroco da parte di Rosato per poter utilizzare la chiesa nel pomeriggio del primo dicembre, la risposta è stata negativa. Secondo Velardi don Franco non vuole far svolgere attività non religiose fino a dopo Natale, e avrebbe scambiato “la chiesa per casa sua”.

“Io credo che il parroco non era lucido quando ha negato il suo consenso – è l’accusa pesante del sindaco - Spero che rinsavisca quanto prima, nelle prossime ore. E che sappia capire le ragioni, legittime, della Pro Loco, impegnata in una bellissima iniziativa, cui perciò va il mio grazie sentito e convinto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa dell’Annunziata negata alla Pro Loco, Velardi si infuria con don Pappadia

CasertaNews è in caricamento