Cronaca

Bloccato carico da 130 chili di fuochi d'artificio illegali

I botti partiti dal casertano ed intercettati in Puglia

Il blitz della polizia

Un carico di fuochi d'artificio illegali, partito dal casertano, è stato intercettato dalla polizia a Brindisi. Nel pomeriggio di martedì 22 dicembre, nel corso di controlli mirati a reprimere il fenomeno illecito della vendita indiscriminata di giochi pirici, il furgone è stato segnalato dalla polizia stradale di Bari ai colleghi della questura brindisina. 

Immediatamente è stato approntato un dispositivo di controllo con il coordinamento delle Volanti e di una pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Brindisi. Il furgone segnalato veniva individuato e bloccato da una Volante appostata alle porte della città sulla SS379. Gli accertamenti scattati immediatamente con l’ausilio degli artificieri della Polizia di Frontiera di Brindisi e della Questura di Bari hanno permesso di rilevare che il mezzo era partito dalla provincia di Caserta per effettuare alcune consegne presso ditte pugliesi autorizzate alla vendita dei giochi pirotecnici.

Le verifiche del carico hanno permesso tuttavia di appurare che circa 130 chili di giochi pirici erano trasportati illegalmente. Il conducente, D.A. originario di Napoli, è stato, quindi, denunciato in stato di libertà e i giochi pirici trasportati illegalmente sono stati sottoposti a sequestro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccato carico da 130 chili di fuochi d'artificio illegali

CasertaNews è in caricamento