menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Filippo Capaldo

Filippo Capaldo

Svolta al Riesame per i Capaldo: i nipoti di Zagaria tornano liberi

Annullata l'ordinanza sulle infiltrazioni della camorra nei supermercati. Scarcerati anche Ianniello, Di Nuzzo e Merola

Riesame libera tutti. I giudici del Tribunale della Libertà di Napoli hanno annullato l'ordinanza di custodia cautelare per i fratelli Filippo, Nicola e Mario Francesco Capaldo - nipoti del boss Michele Zagaria - coinvolti nell'inchiesta sulle infiltrazioni del clan nei supermercati. 

La decisione è arrivata nella tarda serata. Accolte le istanze dei difensori dei tre Capaldo, gli avvocati Ferdinando Letizia e Giuseppe Stellato. Annullamento dell'ordinanza anche per Michela Di Nuzzo, Giovanni Merola e Viola Ianniello, difesi dagli avvocati Mauro Iodice e Giuseppe Dessi, tutti di Maddaloni. Tutti gli indagati sono tornati liberi. Nei prossimi giorni si discuterà anche la posizione dell'imprenditore Paolo Siciliano. 

Le indagini hanno evidenziato come il clan dei Casalesi si sia infiltrato nel settore della distribuzione alimentare attraverso Filippo Capaldo, ritenuto dagli inquirenti il 'delfino' del gruppo Zagaria, considerato 'socio occulto' delle imprese facenti capo a Siciliano ed Alfonso Ottimo. In tale contesto, le donne svolgevano il ruolo di trait d'union tra Capaldo e Siciliano sia organizzando summit sia gestendo la 'cassa' in capo ai Capaldo all'interno della distribuzione Siciliano. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento