rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca San Felice a Cancello

Camorra in Comune, imputato respinge tutte le accuse dei magistrati

Nella prossima udienza saranno ascoltati l’ex segretario e dirigente

Innocente ed estraneo alle accuse contestate. Fabio Oreste Luongo si è difeso così davanti alla terza sezione penale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Francesco Rugarli presidente) dove si sta svolgendo il processo per le infiltrazioni camorristiche al Comune di San Felice a Cancello.

Luongo (difeso dall’avvocato Maurizio Noviello) ha dato la sua versione dei fatti, contestando tutte le imputazioni che gli sono state rivolte dal magistrato. Con lui sono sotto processo Pasquale De Lucia (difeso dall’avvocato Federico Simoncelli), l’ex presidente della Coperativa Terra di Lavoro Rita Nadia Di Giunta (difesa dall’avvocato Vittorio Giaquinto), Clemente Biondillo (difeso dall’avvocato Clemente Crisci), Antonio Zagaria (difeso dall'avvocato Angelo Raucci) ed Alfonso Di Giunta (difeso dagli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo).

I fatti risalgono al 2010: gli inquirenti hanno scoperto che a pilotare gli appalti sarebbero stati l’ex sindaco di San Felice ed ex consigliere regionale della Campania De Lucia, con l’aiuto di altri dirigenti comunali, e Rita Nadia Di Giunta, ex presidente e a.d. della società “Terra di Lavoro” della Provincia di Caserta.

Nella prossima udienza, prevista per la settimana prossima, saranno ascoltati come testimoni l’ex segretario del Comune Pane ed il dirigente Auriemma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra in Comune, imputato respinge tutte le accuse dei magistrati

CasertaNews è in caricamento