rotate-mobile
Cronaca Mondragone

Evade dopo la condanna ad 8 anni: spedita in carcere

Era ai domiciliari, ma è stata beccata in strada

Aggravamento della misura cautelare per Marianna Cairo, 34 anni di Mondragone. I carabinieri le hanno notificato il provvedimento della Quarta Sezione della Corte d'Appello di Napoli, presieduta dal giudice Giacobbini, con cui è stata disposta la sostituzione della misura agli arresti domiciliari con quella più severa del carcere. La donna è stata reclusa nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Cairo era detenuta per reati in materia di stupefacenti, aggravati dalla finalità mafiosa ed in particolare per aver favorito, attraverso lo spaccio, il clan Fragnoli, Gagliardi, Pagliuca di Mondragone. Lo scorso mese di febbraio i giudici d'Appello le avevano inflitto 8 anni di reclusione.

Il suo avvocato, Gaetano Laiso, era riuscito a farle ottenere una misura detentiva più lieve come i domiciliari ma le ripetute violazioni della misura, tra cui anche un'evasione, già oggetto di giudizio con direttissima dinanzi al giudice Corinna Forte, hanno portato la Corte d'Appello ad aggravare la punizione per la donna. Il provvedimento ora sarà impugnato dal suo legale dinanzi al tribunale del Riesame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dopo la condanna ad 8 anni: spedita in carcere

CasertaNews è in caricamento